In-Box - Rete di sostegno del teatro emergente italiano​

In-Box, rete di sostegno del teatro emergente italiano, è costituito da due partenariati nazionali composti da teatri, spazi off, festival, circuiti e soggetti istituzionali, dediti a promuovere la scena teatrale emergente e sostenuti dal MiBACT:
– In-Box, che attualmente conta 48 partner e coinvolge 13 regioni italiane
– In-Box Verde, che ha 31 partner su 10 regioni italiane.

L’azione “storica” del progetto è il bando dedicato al teatro e alle sue contaminazioni, nato nel 2009 da un’idea di Straligut Teatro (Siena) e divenuto negli anni prima una rete regionale e poi nazionale, passando rapidamente da 6 a 48 partner, con più di 3.000 proposte di spettacolo arrivate in 12 edizioni, 51 spettacoli premiati e più di 450 repliche assegnate.
Nel 2021 mette in palio da 54 a 56 repliche per 6/8 spettacoli selezionati.

In-Box offre un tour di repliche a cachet fisso, visibilità presso operatori e stampa, confronto con il pubblico in contesti anche molto diversi fra loro, trasparenza nei rapporti e nelle condizioni contrattuali, riconoscimento del professionismo e della dignità economica del lavoro di artisti e tecnici. Nel 2021 mette in palio da 54 a 56 repliche per 6/8 spettacoli selezionati.

In-Box dal Vivo in particolare diventa un momento centrale del progetto: fase finale di selezione degli spettacoli, momento di confronto e lavoro comune per la giuria e la rete, occasione di grande visibilità per gli artisti ospitati, vetrina del teatro contemporaneo emergente in grado di attirare pubblico, operatori, stampa.

In-Box Verde è un progetto gemello di In-Box, dedicato al teatro ragazzi. Un bando e un partenariato autonomi che però condividono obiettivi e modus operandi di In-Box. Nato nel 2016, è ormai una realta solida sul territorio nazionale e mette in palio 35 repliche per 6 spettacoli finalisti.
È innegabile che il teatro ragazzi si trovi a soffrire in maniera particolare lo stop alle attività di pubblico spettacolo, basti pensare all’enorme mole di recite per le scuole che sono venute a mancare in questi mesi di pandemia. Diventa ancor più fondamentale dunque in questo frangente l’opera di sostegno che In-Box Verde può svolgere nei riguardi delle compagnie emergenti.

Per il 2021, cliccare qui per il bando In-Box e qui per il bando di In-box Verde.
Le edizioni passate di In-Box dal Vivo, senza considerare l’edizione online del 2020, si sono svolte a Siena (2016-2019), a La Spezia (2015) e a Firenze (2014).

La rete comprende più di 120 organizzazioni piccole o grandi, private o pubbliche, di 35 diversi Paesi: festival, residenze artistiche, luoghi di creazione e spettacolo, organizzazioni a ombrello, network nazionali, centri di ricerca, agenzie. CircoStrada connette tra loro professionisti di tutto il mondo che condividono il lavoro e la passione per il circo e le arti di strada, ad ampio spettro: circo contemporaneo, site-specific, progetti di copartecipazione e coinvolgimento delle comunità locali, teatro visuale o arte in luoghi pubblici. Questo folto gruppo di persone si incontra in diverse occasioni durante l’anno, ideate e organizzate da CircoStrada, per facilitare lo scambio di esperienze, conoscenze e buone pratiche a livello internazionale:

– General Meeting – due volte all’anno
I GM intendono favorire scambi di idee tra membri, provenienti da tutta Europa per scoprire potenziali collaborazioni, sviluppare nuovi progetti e discutere della direzione strategica del network. Nella cornice di festival o eventi culturali organizzati dai membri, i GM permettono anche di scoprire le programmazioni, gli artisti locali e il contesto culturale del Paese ospitante.

– Fresh Events – annuali
Sono i veri “eventi” organizzati direttamente dal network, seminari internazionali con l’obiettivo di implementare lo sviluppo e il riconoscimento delle arti circensi (“FRESH CIRCUS”) e di strada (“FRESH STREET”) in tutta Europa e nel mondo; vi partecipano programmatori, artisti, compagnie, istituzioni, formatori, ricercatori e giornalisti. L’esito dei seminari è sempre una pubblicazione*.

– CS Lab – annuali
Una tre-giorni per innescare innovazione. “Noi, da organizzatori di eventi culturali, come ci adattiamo al cambiamento? Siamo abbastanza creativi, anche nell’ideare nuove collaborazioni e nuovi modelli di business?”

– Kahwa – annuali
Un meeting organizzato in partnership con uno dei membri di Circostrada e con professionisti dei Paesi del Sud del Mediterraneo. Ogni anno l’incontro ha luogo in una nazione diversa di questa area geografica, con un focus sulla creazione di arte nello spazio pubblico, sulle arti circensi, sulla connessione tra organizzatori europei e internazionali.

– Research trips/Viaggi di ricerca – annuali
Un programma di studio per i membri, che si tiene ogni volta in un Paese fuori dall’Europa, per far conoscere nuovi mercati e sviluppare nuove collaborazioni.

CircoStrada è anche una piattaforma digitale che fornisce publicazioni, strumenti di osservazione e news sul circo e sulle arti di strada, scaricabili gratuitamente e disponibili in inglese e in francese.

Il Circuito CLAPS è uno dei membri dal 2016.

ottobre, 2021

X